The Art of Treasure – La mostra di opere d’arte in cantina

14.07.2016

San Felice ha il piacere di far parte di “The Art of the Treasure” (L’arte della Caccia al Tesoro), un progetto nato dall’idea di Luziah Hennessy in collaborazione con artisti e istituti internazionali.

In onore di Cosimo de’ Medici e l’editto che ordinò nel 1716 – il quale classificava i confini ufficiali della regione del Chianti – sette tra le migliori aziende vinicole della Toscana, trecento anni dopo, hanno deciso di esporre opere di arte contemporanea dalle gallerie di tutta Europa nelle loro dimore, affinchè ogni ospite possa ammirare alcuni tra i migliori luoghi della regione del Chianti in un dialogo aperto con l’arte.

Tra le cantine coinvolte vi sono: San Felice, Castello di Ama, Castello di Brolio, Castello di Volpaia, Colle Bereto, Fèlsina e Gagliole.

In onore di Zaha Hadid, architetto venuto a mancare quest’anno, si potrà ammirare presso la Wine House “Aria Transparent” e “Aria Gold”, due lampade da lei progettate per SLAMP e presentate rispettivamente al Salone del Mobile 2015 e durante la Milan Design Week 2016.

Il lavoro dell’artista ghanese Ibrahim Mahama, tratto dall’ultima sua collezione, è esposto sulla parete della Barriccaia. Questo capolavoro esprime la relazione tra i lavoratori e i capitalisti e l’uso dei materiali e degli oggetti simboleggia la creazione di nuove realtà, partendo dalle condizioni attuali.

Inoltre sarà possibile ammirare nella cappella del borgo “La Traviata” dell’artista Bob Wilson, che con la sua luce arricchisce l’atmosfera sacra del luogo. L’opera è stata originalmente esposta al Fuori Salone 2016.

Per maggiori informazioni potete visitare il sito: www.artthunt.com

Riportiamo qui le foto per gentile concessioni del fotografo Lorenzo Sechi, Courtesy of Slamp.

Borgo San Felice is glad to be part of “The Art of The Treasure”, a project born from an idea of Luziah Hennessy and brought to life in collaboration with international artists and art institutions.

To honor Cosimo III de’ Medici and his 1716 edict which first classified the official boundaries of the Chianti region, seven of the best Tuscan wineries, 300 years later, place contemporary art from galleries across Europe throughout their properties so that visitors have the chance to get closer to some of the best places in Chianti Region and find hidden works of art displayed within. Cantinas involved are: San Felice, Castello di Ama, Castello di Volpaia, Castello di Brolio, Colle Bereto, Fèlsina and Gagliole.

As part of the project, thought the end of October 2016, Borgo San Felice will be hosting some great works of art.

As an homage to Zaha Hadid, the famous architect who passed away this year, in the cellar you can admire “Aria Transparent” and “Aria Gold”, two lamps Hadid designed for SLAMP and respectively presented at Salone del Mobile 2015, and during the Milan Design Week 2016.

The work of Ghanaian artist Ibrahim Maham will also be shown within the Barriccaia in a wall installations from his latest production. The work examines the relationship between Labour and Capital, the use of materials and objects as a metaphor to construct new realities out of existing conditions.

Also in the chapel Bob Wilson’s “la Traviata” graces the sacred sanctum with its light. The work was originally presented at Fuorisalone 2016.

For more information visit the website:  www.artthunt.com

Pictures credit by Lorenzo Sechi Photographer, Courtesy of Slamp.

Aria Gold - San Felice ©Lorenzo Sechi